La Maremma Promotion cede con onore alla capolista Valdagno

Niente da fare per una Maremma Promotion agguerrita e determinata: Valdagno è superiore e davvero fuori portata per i castiglionesi, che vengono sopraffatti per 10-3 al Casa Mora. La squadra di Achilli gioca bene e non si lascia intimidire, giocando sia a uomo che a zona, ma i veneti hanno una formazione di una serie superiore, capace di adattarsi allo schema avversario rapidamente e di spingere in attacco incessantemente per tutti i 50 minuti di gioco. La squadra di Chiarello stabilisce fin da subito chi è la capolista, e dopo un momentaneo studio iniziale subito Brendolin insacca alle spalle di Fedi, seguito al 4′ da Pranovi. Per vedere una reazione dei padroni di casa bisogna aspettare il 10′ con un palo colpito da Salvadori, ma a cui subito risponde Peripolli per il 3 a 0 in favore dei veneti. Per vedere la prima rete dei maremmani si deve aspettare il minuto 18, con Salvadori che difende l’onore dei castiglionesi su punizione di prima. Si vede un po’ di Castiglione in questo frangente di gara, con gli uomini di Achilli che si affacciano più volte nell’area del Valdagno sul 3 a 1. Ma nonostante il buon momento della Maremma Promotion è Casarotto che infila per due volte consecutive e ristabilisce le distanze sul 5-1 prima dell’intervallo. Le squadre rientrano dagli spogliatoi e sembra più convinto l’avvio della Maremma Promotion, a insaccare per primo è però Panizza, nuovo acquisto del Valdagno dal Bassano di serie A1, ma con Salvadori e Borracelli che segnano a distanza di pochi minuti, portandosi a sole 3 reti di svantaggio dai veneti. Il resto della gara è il solito schema che si ripete, con il Valdagno che spinge fino all’ultimo e con la Maremma Promotion che gioca e non si arrende alla supremazia avversaria. Finisce 10 a 3 per Valdagno, ma con l’onore delle armi per i padroni di casa. La Maremma Promotion rimane sesta in classifica a quota 15 punti, al pari di Montecchio Precalcino che era di turno di riposo. «Forse potevamo fare qualcosa in più nell’arco dei 50’ ma il divario in pista si è visto.- Commenta così mister Achilli -Questo Valdagno è davvero forte in tutti i reparti, una squadra compatta, che non butta via mai una pallina e che sa colpire senza pietà. Avevo chiesto ai miei di giocare con impegno, e questo c’è stato fino alla fine. Qualche gol preso potevamo evitarlo, sappiamo di aver commesso degli errori ed è su queste situazioni che dobbiamo lavorare per migliorarci.».

CASTIGLIONE MAREMMA PROMOTION: Alessio Fedi, (Davide Cerri), Alessandro Filippeschi, Riccardo Salvadori, Francesco Borracelli, Diogo Quaceci, Lorenzo Nobili, Marco Tisato, Michele Nerozzi, Luigi Brunelli. All. Michele Achilli.
CSV VALDAGNO: Matteo Trento, (Nicola Comin); Matteo Pace, Andrea Cornale, Pietro Pranovi, Matteo Zarantonello, Alberto Pieripolli, Andrea Brendolin, Giorgio Casarotto, Michele Panizza. All. Luca Chiarello.
ARBITRO: Andrea Davoli di Correggio.
RETI: p.t. (1-5) 3’47 Brendolin (V), 4’06 Pranovi (V), 14’16 Peripolli (V), 17’38 p.p. Salvadori (C), 18’15 e 24’50 Casarotto (V); s.t. 3’32 Panizza (V), 3’50 Borracelli (C), 5’18 rig. Salvadori (C), 7’32 Pranovi (V), 10’17 rig. e 20’18 Peripolli (V), 23’18 Brendolin (V).
Note: spettatori 100, espulsione temporanea, 2’, per Pranovi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...